Arricchirsi con il trekking

Il trekker e la Ferrari (inconsueto incontro su uno sterrato alpino)

Facendo trekking ti arricchirai, questa è una certezza, addirittura matematica.

La moneta che guadagnerai, con altrettanta sicurezza, non sarà però spendibile per acquistare l’ultimo modello di zainetto motorizzato prodotto da qualche nota casa automobilistica. Perché le centinaia di migliaia, e poi i milioni, che accumulerai, non saranno fatti da dollari o dobloni, ma da… passi.

Un passo dopo l’altro, arriverai a possedere un tesoro su cui non potrà posarsi la polvere e, altro grande vantaggio, inderubabile. Si tratterà infatti di una ricchezza immateriale, ma con effetti tangibili nel tuo modo di porti, e di portarti, nel mondo.

Ricchezza conquistata con impegno e fatica, e che avrà come effetto quello di renderti consapevole della sovrumana bellezza che ancora vive sul nostro pianeta, ed anche un po’ disadattato, diciamoci la verità, rispetto al quotidiano vivere…
Perché non potrai più dimenticare la preziosità dei momenti vissuti tra l’amichevole silenzio del deserto e la regale presenza delle vette.

Così, quando ti troverai a camminare su un militaresco marciapiedi metropolitano, saprai che le dimensioni del cammino sono ben più ampie.

E che il valore dei tuoi passi non dipende dalle scarpe che hai, ma dal percorso che fai.